È abbastanza chiaro il fatto che non esiste in commercio una canna da pesca per così dire universale, in grado cioè di pescare qualsiasi pesce, ma è anche vero che vi sono alcune specie di pesci che si catturano con qualsiasi tipo di canna.

Il pescatore deve capire quali sono le caratteristiche e le potenzialità della propria canna da pesca, perché da essa dipende l’esito finale.

In poche parole, il buon pescatore, deve conoscere le diverse tecniche per poi applicare quelle più adatte in base alle sue esigenze e alle diverse situazioni in cui si viene a trovare.

Analizziamo la pesca in mare, che si divide in pesca da terra e pesca dalla barca.

La pesca da terra è costituita da diverse tecniche come il surfcasting, lo spinning, la pesca con i galleggianti e il rockfishing.

Invece la pesca dalla barca ha delle tecniche sue proprie, differenti da quelle citate in precedenza, come ad esempio quella al vertical jigging, la pesca a bolentino leggero o pesante, quella a traina, quella a spinning sulle mangianze e la pesca dei cefalopidi.

Addentriamoci adesso meglio nell’argomento (tecniche da terra):

  • Pescare a Surfacasting. È un tipo di pesca che prevede l’uso di canne rigide e lunghe che permettono lanci a lunga distanza, molto adatta per catturare l’orata.
  • Pescare a Spinning. Prevede l’uso di canne lunghe e leggere, ognuna delle quali ha una grammatura differente che corrisponde al peso massimo dell’artificiale che possiamo lanciare. Molto adatta per la spigola, il barracuda, pesci serra e tonnetti.
  • Pesca con galleggianti. Prevede anch’essa canne lunghe e leggere, che spesso sono dotate di maggiori rampe di anelli rispetto ad altre, proprio per avere una maggiore sensibilità non appena il pesce sfiori l’esca. Adatta per varie specie tra cui saraghi, spigole e orate.
  • Prevede una tecnica molto moderna, simile allo spinning, fatta con canne corte e rapide, adatte per scovare le prede nei canali o fra gli anfratti rocciosi, come scorfani e ghiozzi.

Ora vediamo in dettaglio le (tecniche in barca):

  • Pesca a bolentino pesante. Prevede l’utilizzo di canne corte e robuste ideali per la pesca profonda alla ricerca di dentici, pagri o cernie. Se invece la pesca è a bolentino leggero si devono usare canne lunghe e leggere, adatte per i saraghi, i pagelli, i pesci pettine e altri.
  • Pesca con vertical jigging. Prevede canna lunga e robusta, composta da due pezzi detti tallone e fusto, molto usata per resistere a pesci come dentici, ricciole e in casi estremi anche ai tonni.
  • Pesca a traina. È fatta da canne corte e molto robuste, che possono trainare sia pesi leggeri, ma anche pesi superiori al chilo, usata ad esempio per i tonni e i pesci spada.
  • Canne a spinning sulle mangianze. Sono canne lunghe, di solito composte da due fino a cinque elementi, che permettono lanci lunghi in modo da entrare all’interno delle mangianze e attirare così alcuni pesci come il tonno.
  • Pesca per i cefalopidi. Richiede canne molto morbide e sensibili, capaci di trasferire le vibrazioni, ad esempio del calamaro, in canna, il che non è per niente facile e inoltre devono essere rapide per evitare che la preda scappi.

Queste diverse tecniche ci fanno subito capire, che prima occorre conoscere le specie ittiche che siamo interessati a catturare, in modo tale da optare per la migliore attrezzatura e non correre così il rischio che magari un pesce non a misura della nostra canna possa danneggiarla.

 

 

 

 

 

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 9 giorni / 7 notti

da € 9.870 - Voli inclusi

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 4.670 - Voli esclusi

Durata: 6 giorni / 5 notti

da € 1.580 - Voli esclusi

Pescare a Cuba

Durata: 11 giorni / 9 notti

da € 8.800 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Ecco a voi Capitan Jack, la carpa più grossa mai pescata nel Regno Unito. Qui vi diciamo di più!

Sempre più spesso gli squali di solito abitanti dei mari tropicali, vengono avvistati o catturati anche nel Mediterraneo.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su